Pagina InizialeHome Contatto E-mail


  •  Cefalonia
  •  Corfú
  •  Itaca
  •  Kithira
  •  Lefkada
  •  Paxi
  •  Zante

 


ZANTE

Zante (in greco Zakinthos) é l'isola più meridionale delle isole Ionie. Qui nacque Ugo Foscolo (1778) che la ricorda nel sonetto"A Zacinto". A Zante nacquero pure altri due poeti importantissimi: Andreas Kalvos e Dionisios Solomos, quest'ultimo durante la guerra dell'Indipendenza compose l'inno alla libertà che diventò poi l'inno nazionale greco.
Quest'isola è un luogo davvero eccezionale che con le sue acque limpide, le interminabili spiagge sabbiose, il clima mite e una lussureggiante vegetazione attirano ogni anno un numero sempre maggiore di turisti. Proprio grazie a queste bellezze naturali i veneziani che la dominarono per circa 300 anni la chiamarono FIOR DI LEVANTE!!!

Zante capoluogo e porto principale dell'isola si estende sulle pendici della collina sotto il castello veneziano. Interamente rasa al suolo dal terremoto del 1953 è stata del tutto ricostruita e si possono ammirare graziosi edifici con il caratteristico colore dell'ocra, balconi con eleganti ringhiere di ferro battuto, chiese con maestosi campanili (come quello di Aghios Dionisios, Santo patrono dell'isola), stradine pittoresche e belle piazze con diversi monumenti e statue (nella Piazza Solomou si trova la statua di Ugo Foscolo).
Sotto il castello c'è il pittoresco e fiorito sobborgo di Bochali da dove si gode una magnifica vista panoramica del Mar Ionio e della città.

Le maggiori spiagge dell'isola si trovano nella costa orientale e meridionale; la costa occidentale invece è piuttosto montuosa e le sue coste scoscese, offrono al visitatore meravigliosi panorami.Laganas, che si trova a 11 km dalla città, è la località balneare di maggiore influenza turistica. Questa baia di sabbia lunga 9 km è la destinazione programmata delle agenzie, con un'infinità d'alberghi, ristoranti, taverne e... non mancano di certo bar e discoteche dove la vita notturna rumoreggia fino all'alba!
Altre località balneari piuttosto turistiche sono Argassi, Kaminia, Porto Zorro e Porto Roma.
Sulla punta Sud orientale dell'isola c'è la spiaggia di Gerakas (altra località turistica), dove il WWF vieta il campeggio e l'uso di ombrelloni perché, è proprio qui che ogni anno le tartarughe marine Caretta-Caretta vengono a depositare le uova.

Se amate la quiete invece, dirigetevi sul litorale settentrionale dove si trovano le belle spiagge di Alykes, Tsilivi e Makri Ghialos e assolutamente da non perdere sono le escursioni alle grotte azzurre, raggiungibili in barca da Aghios Nicolaos e l'escursione alla magnifica baia del navaghio (raggiungibile anche questa in barca dal porticciolo di Vrom), la cui fotografia è riprodotta in tutte le cartoline e locandine turistiche dell'isola.







 

  •  Argosaroniche
  •  Cicladi
  •  Creta
  •  Dodecaneso
  •  Isole del Mar Egeo
  •  Isole del Mar Ionio
  •  Sporadi