Pagina InizialeHome Contatto E-mail


EPIRO


L'Epiro costituisce la parte Nord occidentale della Grecia, confina a Sud-Est con la Grecia Centrale a Nord-Est con la Macedonia, e a Nord-Ovest con l'Albania ed è suddiviso da quattro province: Ioannina, Arta, Preveza e Thesprotia.
É la regione più montuosa della Grecia, si estende dalle montagne del Pindo fino alle coste del Mar Ionio e grazie alle meravigliose spiagge che si trovano lungo tutta la costa ionica, ai tradizionali paesini di montagna e alla splendida fauna e flora che si trova soprattutto in primavera; è il posto ideale sia per gli amanti del mare che per gli amanti della montagna.


La Gola di Vikos, i paesini "Zagorochoria" e Metsovo
Nell'entroterra dell'Epiro, a Nord di Ioannina, si trova la catena montuosa del Pindo; formata da imponenti montagne (la più alta delle quali raggiunge i 2640 m), gole profonde, pareti calcaree che si innalzano fino ai 914 m., parchi nazionali e da caratteristici paesini di montagna, è la meta ideale per escursionisti e alpinisti. I tradizionali villaggi dell'Epiro sono tra i paesini più suggestivi della Grecia. I "Zagorochoria" così chiamati perché si trovano nella regione della Zagoria, sono 46 paesini costruiti in tipico stile locale e cioè in pietra grigia. Nella maggior parte dei paesini, si possono trovare bar, ristoranti e camere in affitto. I più famosi che meritano assolutamente una sosta sono i villaggi di Mikro Papigko, Megalo Papigko, Vitsa, Tsepelovo e Monodendri. Da Monodendri (ma anche da altre parti della regione) partono diverse escursioni che attraversano la Gola di Vikos lambita dalle meravigliose acque color verde smeraldo del fiume Voidomatis; durata del tragitto 7-8 ore. Da Kipi invece si può raggiungere sia il ponte ad arcata unica sia il ponte a tre archi, uno dei più famosi della ragione che ne conta un gran numero, mentre dal paesino di Mikro Papigko in 3-4 ore di marcia si può raggiungere il lago Drakolimni o Drakon Lakes.
A 60 km a Est di Ioannina, situato a quasi 1200 metri, vicino al passo del Katara si trova il famoso paesino di montagna di Metsovo. Qui si trovano diversi alberghi, ristoranti e innumerevoli negozi di souvenir dove si possono comprare cibi locali (ottimo il formaggio e il miele con le noci), tappeti, bastoni in legni e tanto altro ancora (gli abitanti di Metsovo sono abili intagliatori di legno e tessitori).


Ioannina e i dintorni
Ioannina capoluogo dell'Epiro, costruita sulle rive del lago Pamvotida, è la città più grande della regione (110.000 ab.).
Le vestigia del passato con i suoi minareti, i monumenti storici, le viuzze pittoresche e la lavorazione dell'argento in filigrana, danno a questa città una lieve atmosfera orientale. L'influenza turca è visibile soprattutto nella zona della cittadella che sorge in riva al lago su una specie di promontorio. Nella cittadella meritano una visita la moschea di Aslan Pasha ora adibita a museo d'arte popolare, alla moschea Fethiyé e al museo bizantino. A Sud della cittadella si trovano altri due musei di notevole interesse e sono il museo archeologico e il museo comunale. Lungo i bastioni della cittadella si trova a 15 minuti di barca l'isoletta Nissi; in questa oasi di tranquillità si trova un piccolo villaggio dalle case candide, diversi monasteri dove sono custoditi importanti affreschi e la casa-museo dove fu ucciso Ali Pascha.
A 3km da Ioannina si trovano le famose grotte di Perama dove si trovano splendide formazioni calcaree di stalagmiti e di stalattiti, alcune delle quali davvero singolari; a 12 km invece si trova il museo Vrellis; un grazioso museo delle cere che ripercorre la storia della Grecia.
A 22 km a Sud-Ovest di Ioannina si estende una delle aree archeologiche più importanti della Grecia, l'oracolo di Zeus a Dodoni dotato di uno dei più capienti e meglio conservati teatri arcaici della Grecia intera.


Igoumenitsa, Sivota e Parga
Igoumenitsa si trova a Nord dell'Epiro ed è il porto principale della regione, si trova di fronte alle coste italiane. Tutti i traghetti provenienti dall'Italia (Bari, Brindisi, Ancona, Venezia e Trieste) prima di arrivare a Patrasso fanno scalo a Igoumenitsa. A Igoumenitsa si trovano diversi alberghi e ristoranti e lungo il porto si trovano molte agenzie di viaggi che emettono biglietti per diverse compagnie di navigazione (Anek lines, Minoan, Superfast, etc...).
La costa che dal porto di Igoumenitsa scende verso Sud è bellissima, è un susseguirsi di magnifiche spiagge circondate da una meravigliosa vegetazione lussureggiante. Lungo la costa si trovano i paesini di Sivota e di Parga... due belle località turistiche immerse nel verde e ricche di meravigliose spiagge lambite dal blu turchese del Mar Ionio.

Sivota si trova a soli 24 Km a Sud di Igoumenitsa. E un piccolo villaggio di pescatori immerso nel verde, circondato da alte colline e da un mare incontaminato dove si trovano molte spiagge dalle acque turchesi e un rosario di isolette fitte di vegetazione e disabitate che proteggono tutta la baia. Lungo il piccolo porticciolo si trovano molte taverne dove si possono gustare ottimi piatti locali e soprattutto all'ora di cena si possono godere magnifici tramonti sul mare. Nelle viuzze dietro il porto si trovano alcuni negozietti di souvenir e diverse camere in affitto. La maggior parte degli alberghi si trovano invece nei dintorni del paesino. Sivota essendo una località poco conosciuta dai turisti è un posto davvero molto piacevole e soprattutto tranquillo. Attorno al paesino lungo tutta la costa si trovano tantissime baie e calette una più bella dell'altra; alcune sono raggiungibili via terra e altre invece sono raggiungibili solo via mare; nel paesino si posso affittare a prezzi contenuti delle barche per poi raggiungere per conto proprio le spiagge più belle della zona. Le spiagge più famose e di conseguenza anche le più organizzate sono quelle di Mega Ammos e Mikri Ammos; splendide ma di accesso un pó più difficile sono quelle di Gallikos Beach, Zeris, Mikros Paradisos, Zavia, Piscina e Aghia Paraskevi. Tra le isolette più famose che si possono raggiungere in barca ci sono quelle di Mavro Oros. e di Aghios Nikolaos. Nell'isolotto di Mourtemeno, il quale lo si può raggiungere anche a piedi si trova la meravigliosa spiaggia di Bella Vraka.

Parga si trova a 50 km dal porto di Igoumenitsa; a differenza della tranquilla Sivota, Parga é la località più famosa dell'Epiro e nei mesi estivi è una meta molto ambita dai turisti. Il pittoresco paesino di Parga dai tetti rossi, è costruito ad anfiteatro ed é circondato dai dolci pendii del monte Pezevolos coperto da uliveti secolari. In cima alla collina una fortezza veneziana domina l'isolotto della Panaghia, le due piccole baie del villaggio (Krioneri e Pisso Krioneri) e le altre baie circostanti dove si trovano magnifiche spiagge dalle acque verde-smeraldo. A 2km al di la del castello si trova la baia di Valtos beach; una lunga spiaggia sabbiosa e un mare assolutamente stupendo. A 3km a Sud invece si trova la splendida baia di Lichnos con la sua grande spiaggia di sabbia, mentre a 8km a Nord si trova la bella spiaggia di Sarakiniko. Nel paesino si possono trovare molte camere in affitto, ristoranti e bar (alcuni con meravigliose viste sul mare), mentre nei dintorni del paese si trovano diversi alberghi. Dal porticciolo vengono organizzati quotidianamente escursioni per l'isola di Paxi e di Antipaxi.


Preveza e Arta
Preveza è una ridente cittadina dello ionio che sorveglia l'entrata del golfo di Arta. È una cittadina molto pittoresca e bene organizzata, con un bel porto protetto, un castello veneziano e molte belle spiagge. La zona del porto e i vicoli attigui conservano molte case vecchie recentemente ristrutturate e sono il posto ideale per fare una bella passeggiata o per rilassarsi in uno dei tanti locali che si trovano sul lungo mare.
Per gli amanti dei siti archeologici, a 7km a Nord di Preveza si trovano le rovine di Nikopoli ("la città della vittoria"), fondata da Augusto Ottaviano nel 30 a.C dopo la vittoria di Azio.

Arta è la seconda città più grande dell'Epiro, è situata sulle rive del fiume Arachtos ed é dominata da una fortezza del XIII sec. Grazie al famoso ponte in pietra a d'orso d'asino a quattro campate e alle innumerevoli chiese bizantine che si trovano nella zona, attira ogni anno un numero sempre maggiore di turisti. In città, lungo le stradine che risalgono alla cittadella meritano assolutamente una visita la piccola ma graziosa chiesa della Aghia Theodora e soprattutto la famosa chiesa sormontata da sei cupole della Panaghia Parigoritissa.